La crisi delle borse: che sta accadendo?

di Mario Seminerio 

Di tutti i probabili responsabili della forte correzione dei mercati azionari globali, in atto da alcuni giorni, sono soprattutto due i principali indiziati: la riduzione del carry trade sullo yen giapponese e l’apparente deterioramento macroeconomico dell’economia statunitense. Proviamo ad analizzarli.

Lo yen è oggi salito al massimo da quasi tre mesi contro dollaro e le borse asiatiche hanno esteso il movimento ribassista, inducendo gli investitori a ridurre gli investimenti rischiosi finanziati indebitandosi in yen. Negli ultimi 5 giorni lo yen ha guadagnato il 4.6 per cento contro dollaro, l’11 per cento contro il rand sudafricano (una valuta ad alto rendimento) ed il 6.8 per cento contro la sterlina, nuovo massimo dallo scorso ottobre, per effetto del riacquisto, da parte degli investitori, di yen destinati a ripagare prestiti accesi nella divisa giapponese, l’essenza del carry trade.

Continua a leggere “La crisi delle borse: che sta accadendo?”

Pubblicità

Dialogo tra Iran e USA

di Andrea Gilli

Dopo mesi di estenuanti tira e molla, di repentine avanzate e altrettanti rapidi dietrofront, gli Stati Uniti hanno per la prima volta ammesso pubblicamente di voler trattare con l’Iran e la Siria per risolvere la questione irachena (e magari, in futuro, anche quella iraniana).

La notizia e’, verosimilmente, di portata devastante. Su Epistemes, nei mesi scorsi abbiamo gia’ pubblicato diverse analisi nelle quali suggerivamo questa opzione come la piu’ realistica. Di seguito rimandiamo a quelle analisi che, a mesi di distanza, si rivelano ancora attuali e calzanti.

Continua a leggere “Dialogo tra Iran e USA”