La Georgia e la guerra del 2008: responsabilità e conseguenze