Padoa-Schioppa e il suo Quaderno: bocciati

di Antonio Mele

Ci risiamo. Non contento di aver già varato il Grande Piano di Salvataggio dell’Università Italiana, ora il governo, per bocca del suo ministro dell’Economia Padoa-Schioppa, tira fuori un bel Big Plan per la scuola primaria e secondaria: il Quaderno Bianco sulla Scuola, un bel malloppo di quasi 300 pagine frutto dello sforzo governativo per “il bene dell’Italia”.
Continua a leggere “Padoa-Schioppa e il suo Quaderno: bocciati”

Pubblicità

Market is magic, parola di Harry Potter

Vi segnaliamo l’interessante lettera di Benedetto Della Vedova a Il Foglio di mercoledì 3 ottobre – con commento di Giuliano Ferrara – in materia di liberalizzazione del prezzo dei libri. Su Il Foglio di ieri, giovedì 4 ottobre, replica stizzita e “corporativa” di Federico Motta, presidente Associazione italiana editori, cui controbbattono brillantemente l’Elefantino e questo articolo sulle “magie del … Continua a leggere Market is magic, parola di Harry Potter

La riforma della contrattazione collettiva

di Mario Seminerio – © Libero Mercato

La principale criticità dell’attuale struttura della contrattazione collettiva, in Italia, è notoriamente rappresentata dalla rigidità del fattore lavoro. Ma questo è solo un aspetto, e neppure il principale. La rigidità a cui occorre fare riferimento è in realtà quella del contesto normativo che, costruito in altre epoche storiche, di fatto tende a creare una omologazione del modello contrattuale, riconducendolo ad una sorta di “one size fits all“, una “taglia universale” che impedisce di migliorare l’aderenza a diverse condizioni produttive in termini di domanda di prodotti, tecnologia, competenze professionali richieste, competizione internazionale, condizioni locali del mercato del lavoro.

Continua a leggere “La riforma della contrattazione collettiva”

Time for another Renaissance

State of the Union / by Pietro Paganini*

dal Wall Street Journal di lunedì 1 ottobre, per gentile concessione di Competere – Spinning innovation

 During the Renaissance, Italy dominated the worlds of art, science and commerce. Those times are long gone. For the last two years Italy has been Europe’s slowest-growing economy. Gross domestic product moved up a meager 0.1% during the second quarter of 2007.
The problem isn’t lack of economic vitality as such.

Continua a leggere “Time for another Renaissance”

Padoa Schioppa e l’evasione fiscale

di Alberto Lusiani

I mezzi di comunicazioni hanno riportato alcune affermazioni di Padoa Schioppa sull’evasione fiscale in Italia che, alla luce dei dati che risultano dagli stessi studi statali e governativi sulla materia, appaiono gravemente errate e fuorvianti. La politica del governo in questa materia appare viziata da pregiudizi politici, infondata ed illogica, e pertanto nociva e destinata all’insuccesso.

Continua a leggere “Padoa Schioppa e l’evasione fiscale”