Le origini del Realismo – Capire le relazioni internazionali/2

3 pensieri su “Le origini del Realismo – Capire le relazioni internazionali/2”

  1. Complimenti per il post, tanto sintetico quanto ricco di spunti. Mi permetto di aggiungere un piccolo consiglio per la lettura. “La guerra del Peloponneso” di Tucidide è stata messa in forma più attuale, con parecchie foto e mappe, da Robert Strassler (e VH Hanson), e intitolata “The Landmark Thucydides”. Non credo esista edizione italiana.

    "Mi piace"

  2. Bel post!
    Un solo appunto: tra i realisti non avete affrontato il francese Raymond Aron, che tra i liberali è stato quello che più ha studiato il fenomeno bellico (entrando in disaccordo con il pensatore F von Hayek). Avete comunque intenzione di parlarne?

    "Mi piace"

  3. Grazie ad entrambi.

    Alepuzio: in effeti ho ignorato (colpevolmente) Aron. Francamente non saprei se riusciremo a parlarne. E’ sicuramente tra i grandi pensatori del XX secolo. Per il momento, però, l’idae è quella di fare una trattazione di base (molto americanocentrica, ammetto). A seconda del successo che questi articoli riceveranno, e del tempo a nostra disposizione (sempre molto poco), si potrebbe poi pensare ad una seconda serie di post, così da coprire gli autori che sono stati ignorati.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.