Come il federalismo fiscale può salvare il Mezzogiorno

Un pensiero su “Come il federalismo fiscale può salvare il Mezzogiorno”

  1. Sono totalmente d’accordo con quanto esposto, l’unico federalismo utile e “virtuoso” e’ un federalismo competitivo che riconduca ad ogni Regione la responsabilita’ di trovare le risorse per la propria spesa pubblica. Il federalismo ultra-perequato della bozza Calderoli rischia di riprodurre i difetti del centralismo, perche’ continua a convenire alle Regioni meridionali aumentare senza limite la spesa pubblica, a spese di elettori residenti prevalentemente di altre Regioni e con una spesa minima e molto meno che proporzionale per i propri elettori.

    Va detto tuttavia che la bozza Calderoli e’ costretta entro la Costituzione elaborata nel periodo 1996-2001 dalla maggioranza dell’Ulivo, che lascia pochi margini. Il fondo perequativo e’ innalzato a principio costituzionale, per fare un esempio. Su lavoce.info si trova perfino un articolo dove si afferma semplicemente che ogni deviazione dalla perequazione totale dal Centro violerebbe la Costituzione, quindi ogni forma di federalismo che introduca variazioni anche infinitesime dei servizi pubblici in Regioni diverse sarebbe semplicemente incostituzionale.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.