Rassegna Epistemica – Cybersecurity

a cura di Andrea Gilli

La vertiginosa crescita del ruolo della tecnologia nel mondo contemporaneo ha progressivamente portato gli analisti a considerare le implicazioni di sicurezza dei fenomeni cybernetici.

In particolare, con governi, sistemi di sicurezza, imprese che sempre più si appoggiano su modelli computerizzati per espletare le loro funzioni, i pericoli provenienti da attacchi cybernetici sono diventati sempre più reali.

Lo scorso anno, l’Estonia si vide colpita da un attacco hacker che paralizzò quasi tutto il Paese. Nei mesi passati, un attacco simile è stato portato a termine da hacker cinesi contro il Pentagono. Pensare che tanto nel primo che nel secondo caso i governi russo e cinese non fossero a conoscenza dell’accaduto sembra alquanto irreale.

Questa settimana Radio Free Europe è stata vittima di un colpo simile. Vale la pena dunque fornire qualche testo e documento per approfondire la materia.

Securing and Defence Agenda, un centro studio di Bruxelles, ha recentemente pubblicato un breve resoconto di una conferenza intitolata Assessing the Cyber Security Threat. Particolarmente importante la sezione dedicata alla NATO, che proprio recentemente ha istituito un centro sulla Cybersecurity.

Per via della crescente importanza del tema, anche il CSIS ha recentemente creato una commissione apposita.

Al momento, l’ente più preparato contro questa nuova minaccia sembra essere il Department of Homeland Security degli Stati Uniti, che proprio recentemente ha dato via alla simulazione Storm II (marzo 200), per testare l’attuale capacità di resistenza ad attacchi cybernetici.

Tra le pubblicazioni più complete su questo tema vi è sicuramente Michael Vatis, del Belfer Center for Science and International Affairs, Cyber Attacks: Protecting America’s Security Against Digital Threats; Marten van Heuven et al., Managing New Issues: Cybersecurity in an Era of Technological Change, della Rand Corporation. L’International Telecomunication Union, A Comparative Analysis of Cybersecurity Initiatives Worldwide.

L’Arizona Telecomunication Council offre una poderosa lista di link alle varie agenzie che si occupano di queste tematiche. Tra i documenti più interessanti, vi è la National Strategy for Securing the Cyberspace della Casa Bianca. Tra gli enti, vi è sicuramente il National CyberSecurity Center, il National Cyber Security, e la Cyber Security Initiative Alliance.

Su questo tema, Epistemes aveva pubblicato un articolo nel maggio 2007.

Buona lettura, ag.

Annunci