Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Banca d’Italia, ma non avete mai osato chiedere

2 pensieri su “Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Banca d’Italia, ma non avete mai osato chiedere”

  1. L’auto intervista è interessante, chiarisce alcune cose che sembrano oscure. Pero, volutamente o non volutamente, non tenta di spiegare i motivi istituzionali della disastrosa azione della Banca d’Italia almeno negli ultimi 30 anni.

    ciao,
    luca

    "Mi piace"

  2. Luca, la “disastrosa azione della Banca d’Italia, almeno negli ultimi 30 anni”, è da ricondurre soprattutto alla mancata separazione tra banca centrale e Tesoro. Quando quel divorzio si è consumato, anche per convergenza all’euro (la Bundesbank era separata da sempre dal governo federale tedesco), le cose sono migliorate, con buona pace dei nostalgici delle svalutazioni competitive del cambio, formidabili generatrici di inflazione. Come diceva Guido Carli, quando il divorzio non c’era, un banchiere centrale che avesse voluto contrastare la politica monetaria lassista del governo avrebbe compiuto “un atto eversivo”. Detto tutto, mi pare.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.