Una brutta storia di bamboccioni e ministri ignoranti