Finalmente

2 pensieri su “Finalmente”

  1. Pensiamo a questo: perchè in Afghanistan è andata meglio?

    1)i paesi confinanti non avevano interesse a fomentare la guerriglia talebana dopo l’iniziale disagio pakistano, che tuttora permane ma non giunge a tanto.

    2)Si è riusciti a individuare una solida componente pashtun non talebana.

    La gestione è stata pessima in Iraq ma molte scelte erano obbligate dal quadro filosciita di partenza.
    Sinceramente la questione abu ghraib ha fatto molto rumore all’estero (vale la legge di Flaiano: se hai i comunisti dalla tua puoi fare il peggio che vuoi sennò…basta dare un occhiata a certi campi di prigionia come Coltano durante la seconda guerra mondiale), in Iraq ha impressionato di più l’anarchia seguente alla fine della guerra e questo mi porta a dire che all’inizio c’è stato un difetto non un eccesso di forza: è chiaro che la dimensione della violenza necessaria a schiacciare gli insorgenti e i terroristi è assolutamente fuori dalla portata di un paese occidentale occupante (livelli algerini per intenderci, dove un fenomeno di proporzioni piu vaste e assai popolare è stato letteralmente annientato con l’uso della forza bruta pura e semplice, per non andare all’esempio storico di Hama in Siria o alla stessa capacità saddamita di governare con il terrore una maggioranza avversa) ma quella alla fine usata è stata sicuramente eccessiva rispetto a obbiettivi di composizione politica con la frazione ribelle dei sunniti.
    In conclusione secondo me l’infelice posizione geografica risulta decisiva : Iran e Siria ti fanno ballare in Iraq finchè lo vogliono loro pur avendo alleati diversi e spesso rivali all’interno.

    Il vecchio Retore redivivo

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.