Elezioni e riforme in Svezia

4 pensieri su “Elezioni e riforme in Svezia”

  1. insomma, abbiamo trovato delle risposte a questa prevedibile debacle socialdemocratica e nuovi spunti per coloro che stanno dibattendo(si) sul futuro del socialismo…
    bravo ispirati, l’aria di questo posto ti fa bene 😛

    "Mi piace"

  2. Un articolo documentato, rigoroso, assolutamente interessante. Complimenti per lo stesso e per l’intero progetto :). Una eccellente dimostrazione di come il bloggin può diventare vero e proprio giornalismo, e di buona qualità!

    //Kaelidan

    "Mi piace"

  3. Ciao a tutti e complimenti per la nuova iniziativa: ci rincontriamo!

    Il post mi piace anche se alla fine mi sarei aspettato qualche pensiero più personale.

    Penso che la Svezia possa ancora mantenere a stento uno stato sociale così imponente per il semplice fatto che sono “quattro gatti”. Affrontare una sfida come quella che sta affrontando la destra svedese con argomenti e proposte che potrebbero essere difficilmente digeribili da quelle parti, non è una cosa da poco. Questo dimostra che hanno coraggio e fiducia nelle loro idee. Il coraggio che manca alla gran parte della destra italiana e soprattutto a quella francese. Chirac sullo stato sociale potrebbe fare concorrenza a Marco Ferrando.

    "Mi piace"

  4. Negli U.S.A. il carico fiscale è pari solamente al 25%? E’ vero che il sistema sanitario nazionale italiano rappresenta la fonte di maggior spesa o quasi per lo stato (insieme alle pensioni) ma è possibile che ciò venga alimentato con ben il 20% circa del reddito procapite (la differenza tra l’aliquota media italiana e quella U.S.A.)?
    Qualcuno sa indicarmi delle fonti per approfondire il discorso?

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.