Altro che spagnoli, a saccheggiare Telecom sono stati gli italiani

di Mario Seminerio – Strade Online

Telecom Italia diventa spagnola. Abituali manifestazioni di sconcerto e preoccupazione pelosa nel discorso pubblico di un paese che ancora non ha realizzato quanto profondo e difficilmente reversibile sia il proprio declino. Un po’ come invocare interventi difensivi perché “non possiamo cedere un’azienda strategica ad un paese in crisi economica quanto e più di noi”. Bizzarre argomentazioni. Forse ora sarebbe prioritario non tanto preoccuparsi delle condizioni dell’acquirente, quanto di quello che siamo riusciti a fare dopo la “privatizzazione” della società, gestita nel più completo spregio di visione strategica di lungo termine e riproducendo logiche perverse di capitalismo da debito e leve societarie che hanno finito col dannare questo paese.

Il caso di Telecom Italia, pur al netto della forte pressione competitiva e di una innovazione tecnologica che mai come in questo settore ha mostrato tutta la potenza della distruzione creativa di schumpeteriana memoria, è un caso da insegnare nelle business schools di come non si faccia una cosa chiamata “politica industriale”, oltre che della costante sinergia parassitaria tra una classe politica vocata ad esercitare una continua predazione sulle energie vitali della società italiana, ed una oligarchia di capitalisti finanziari a debito.

C’è un suggestivo libro di Daron Acemoglu e James Robinson, disponibile anche in italiano col titolo “Perché le nazioni falliscono“, che utilizza i concetti di “inclusività” ed “estrattività” delle istituzioni politiche ed economiche di un paese, dove il concetto di estrattività è del tutto analogo a quello di “banditi saccheggiatori” usato da Mancur Olson per descrivere il comportamento delle élites, in opposizione a quello dei “banditi stazionari” che tosano la pecora senza ucciderla. Ecco, in questa contingenza storica abbiamo prove più che evidenti che il nostro paese e la sua cosiddetta classe dirigente si collocano decisamente nella polarità estrattiva-saccheggiatrice.

Annunci