Senza riforme rischiamo di finire come il Portogallo