La ripresa? E’ disoccupata

Un pensiero su “La ripresa? E’ disoccupata”

  1. Gli Italiani sono capaci di perdere un po’ della loro libertà, per ottenere una temporanea sicurezza. Non meritano né la libertà né la sicurezza (Benj. Franklin)

    Niente è più distruttivo, per il rispetto delle istituzioni, che approvare leggi che non si possono applicare (Albert Einstein)

    Per troppi Italiani pensare, su questioni sociali, è una fatica. Meglio ripetere l’ultimo commento sentito, oppure fidarsi delle apparenze.

    Per il rispetto che si dà ai padrini, chi ha la schiena debole ne accetta gli abusi.

    Riflettere su quanto è successo nello scenario sociale italiano ? E’ più divertente guardare una partita……

    Credere a quanto dice un politico italiano, si puo’ ? Forse no, ma facciamo finta di crederci…, cosi l’incertezza resta !

    Puo’ un popolo che non sa costruire vivere in una società che funzioni ? Puo’ una società che non funziona attendersi sviluppo e occupazione ?

    La cultura di molti Paesi europei ha come base i due valori: Efficienza, Risultati. La cultura italiana ha scelto da tempo come sue basi i valori: Estetica, Teatro (azioni e risultati contano poco).
    (un’Italiano che ha scelto l’Europa).

    Conclusione : chiedo agli Italiani d’Italia : “Avete la schiena dritta o flessibile ? Se la aveste dritta, vi svegliate dal torpore ?”.

    Antonio Greco
    angrema@wanadoo.fr

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.