La condanna di Saddam e il giudizio di Sergio Romano