Guerra, inflazione e debito faranno risorgere i no-euro italiani?