Non è colpa di Trump se il trattato sui missili del 1987 è decaduto

di Andrea Gilli e Mauro Gilli – Il Foglio

Venerdì 2 agosto è formalmente decaduto il trattato Inf (Intermediate-range nuclear forces), il trattato firmato nel 1987 e che mette(va) al bando i missili terra-terra con un raggio tra i 500 e i mille chilometri (corto raggio) e quelli tra i mille e i 5.500 chilometri (raggio intermedio) tra gli Stati Uniti e l’allora Unione sovietica – oggi Federazione russa. Questo risultato è, formalmente, dovuto al ritiro degli Stati Uniti. Fattualmente, però, questa decisione, presa dall’Amministrazione Trump, è il prodotto delle violazioni russe. Se guardiamo alle reazioni osservate in Italia, e anche in Europa, è evidente come nel dibattito pubblico, ma anche tra gli esperti, ciò non sia molto chiaro e soprattutto non vengano del tutto comprese le conseguenze. [Continua a leggere su Il Foglio]

Annunci