Corruzione, bolle, debito, populisti

E’ il Brasile ma sembra la Grecia

di Mario Seminerio – Il Fatto Quotidiano

L’economia brasiliana sta vivendo uno degli anni più difficili della sua storia recente. Il grande boom delle materie prime ha permesso al governo di largheggiare con sussidi ed erogazioni di welfare che hanno tolto dalla povertà ampi strati della popolazione. Il paese ha goduto di imponenti afflussi di “denaro caldo” da tutto il pianeta, che sono stati utilizzati soprattutto per espandere il credito, nel tradizionale schema che rappresenta la maledizione dei paesi ricchi di risorse naturali, che alternano fasi di boom ad altre di scoppio delle bolle così prodotte.

Continua a leggere “Corruzione, bolle, debito, populisti”

L’Eurozona cerca la sua eutanasia

di Mario Seminerio – Il Fatto Quotidiano

Il cosiddetto “accordo” tra Grecia e creditori, col quale si è chiusa (almeno per il momento, e potrebbe essere un momento di poche ore) la dolorosa e spesso straniante vicenda del “salvataggio” di Atene, rappresenta l’occasione per alcune riflessioni. Quello che in prima battuta colpisce è che Tsipras ed il suo governo apparivano sinceri quando dichiaravano di non voler uscire dall’euro. Lo stesso ex ministro delle Finanze, Varoufakis, settimane addietro aveva dichiarato che le difficoltà organizzative di cambio della circolazione monetaria nazionale escludevano in radice questa opzione. Alla Grecia serviva comunque un terzo salvataggio, questa è sempre stata l’unica certezza.

Continua a leggere “L’Eurozona cerca la sua eutanasia”

Inutile aspettare la rivoluzione fiscale del governo: rassegnatevi

di Mario Seminerio – Il Fatto Quotidiano

Il rapporto del governo Renzi con la politica fiscale continua ad essere molto problematico. La legge delega fiscale ha perso alcuni tra i suoi prezzi più pregiati, come la riforma del catasto e la nuova IRI (Imposta sul reddito imprenditoriale), mentre fuori dalla delega continua a non trovare risposte il tema delle tasse sui cosiddetti “imbullonati”, con maggiorazione di rendita catastale negli immobili industriali in cui si trovano impianti ancorati al suolo, vera e propria patrimoniale sui mezzi di produzione, e che lo stesso premier ha più volte definito “stupida”, oltre che “una cosa che non sta in cielo né in terra”, ma che continua a vedere rinviata una soluzione di decenza.

Continua a leggere “Inutile aspettare la rivoluzione fiscale del governo: rassegnatevi”

Lo stato-nazione non è condannato all’inerzia – Il Foglio

di Andrea Gilli e Mauro Gilli A leggere i giornali italiani degli ultimi giorni, sembra che, per affrontare crisi e minacce attuali, i paesi del Vecchio continente non abbiano oramai altre opzioni se non maggiore integrazione europea. Sulla Stampa Roberto Toscano scrive infatti che “non si può far fronte con una risposta su base nazionale”. … Continua a leggere Lo stato-nazione non è condannato all’inerzia – Il Foglio