Il miraggio della ripresa

di Mario Seminerio – Strade Online

La situazione della congiuntura economica globale, con dati di attività finalmente tornati nelle ultime settimane mediamente positivi e anche apparentemente vigorosi, ha spinto molti osservatori, soprattutto politici, a decretare più o meno solennemente la “fine della recessione”, dimenticando che non di recessione si è trattato e si tratta, quanto di conseguenze di una devastante crisi finanziaria e di debito. La verità è che ci troviamo in una transizione lunga, complessa e ad alto rischio di ricadute, come sottolineato anche dal Fondo Monetario Internazionale nel suo ultimo Global Financial Stability Report. E oltre alla complessità della transizione, occorre prendere atto che i motori della crescita globale non sono più quelli di un tempo.

Continua a leggere “Il miraggio della ripresa”

Pubblicità

Alesina e Giavazzi scoprono il deficit

di Mario Seminerio – Il Fatto Quotidiano

Mentre attendiamo fiduciosi che si concretizzi la leggendaria ripresa, quella che di solito consente ai governi di vaticinare l’alba di una nuova era, dobbiamo prendere atto che la crisi fiscale del nostro paese è sempre più soffocante, e che mancano risorse anche solo per tentare alcune riforme minimali. E’ tuttavia confortante che alcuni economisti editorialisti, di quelli che da anni tracciano la via per la salvezza, stiano giungendo lentamente a prendere consapevolezza che ciò che manca oggi è la domanda aggregata, e che senza di essa le riforme dal lato dell’offerta, quali quelle del mercato del lavoro e le liberalizzazioni, non sono sufficienti a determinare il rilancio dell’economia, pur essendo ovviamente necessarie.

Continua a leggere “Alesina e Giavazzi scoprono il deficit”