Rischio democrazia se il problema resta solo lo spread

di Mario Seminerio – Il Tempo

L’ennesimo violento spasmo che scuote l’Eurozona non può frettolosamente essere derubricato alla “normalità” di una condizione fatta di attacchi dei mercati (che sempre cercano di colpire le contraddizioni dei sistemi economici) e risposte parziali, contraddittorie e fuori bersaglio da parte delle autorità europee. Questa volta c’è di mezzo la democrazia, e la rivolta di elettori stremati da anni di austerità autolesionistica imposta dal centro d’Europa. E dove non sono riusciti i mercati potrebbero riuscire le urne, portando a governi più o meno esplicitamente anti-europei (contro questa Europa, più precisamente).

Continua a leggere “Rischio democrazia se il problema resta solo lo spread”