Tensione nel Golfo persico: c’è da preoccuparsi (?)

4 pensieri su “Tensione nel Golfo persico: c’è da preoccuparsi (?)”

  1. beh, ma non puoi considerare la cosa in questi termini. è ovvio che la potenza militare americana è enormemente superiore, ma lo scopo degli iraniani non è (non sarebbe, meglio) di affrontare gli USA in una battaglia aeronavale, bensì di rendere impraticabile i corridoi di transito delle petroliere nello stretto di Hormuz. questo risultato può essere raggiunto anche solo minando quelle acque ristrette, cosa che costringerebbe ad una lunga opera di bonifica che dovrebbe vedere coinvolta una squadra navale internazionale (gli USA sono tradizionalmente carenti in fatto di dragamine). l’Iran andrebbe probabilmente incontro ad una durissima punizione, ma nel frattempo la crescita del prezzo del petrolio metterebbe la parola fine ad ogni speranza di evitare una recessione mondiale. insomma, si tratta probabilmente solo di una sbruffonata dei Guardiani della Rivoluzione, ma non appare del tutto priva di fondamento.

    "Mi piace"

  2. Leggo sempre volentieri i tuoi interventi e molto spesso li condivido, ma non questa volta.
    E’ cristallino che gli USA spendono cifre non paragonabili a quelle dell’Iran, o quelle di moltissimi altri paesi; ed è altresì lampante che questi denari, trasformati in armamenti, hanno una potenza devastante, assolutamente non paragonabile a quella iraniana.
    A queste considerazioni mi permetto di aggiungerne altre: gli USA possono utilizzare tutta la loro potenza, tutti i loro denari trasformati in armi?
    Io credo di no.
    No perchè manca un fronte internazionale unanime (Russia e Cina nel consiglio ONU più altri paesi in sud america sono contrari ad un intervento militare contro l’Iran).
    E no perchè secondo il “comune sentire” delle coscienze della comunità internazionale , se ci fosse una prevaricazione iraniana bisognerebbe limitarsi a quella, quindi avere tutte le armi non significa poterle usare tutte (limite imposto dalla politica).
    Aggiungo che gli USA hanno condotto una guerra in Iraq e stanno ancora conducendo in Afghanistan. In entrambi i casi la superiorità economica e militare degli USA era e rimane schiaccante, ma il risultato qual’è stato? Per l’Iraq rimando al tuo post in proposito, per l’Afghanistan …. vedremo.
    Concludo dicendo che gli USA potrebbero sconfiggere l’Iran con relativa facilità, ma poi si aprirebbe uno scenario quanto meno incerto (instabilità del paese, attentati anche fuori dall’Iran, possibile estensione del conflitto con Hezbollah).
    Se ci fosse un conflitto io qualche proccupazione l’avrei!

    "Mi piace"

    1. Qui discuto della capacità dell’Iran di fare un blocco navale nello stretto di Hormuz. Grazie del commmento.

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.