Con Monti l’Italia farà i compiti a casa. Ma non dovremo essere gli unici

di Mario Seminerio – Libertiamo

Il prossimo 5 dicembre il governo italiano presenterà le misure di correzione della nostra finanza pubblica, per l’ennesima volta in questo anno orribile, che rischia peraltro di essere migliore di quello che sta per arrivare. Successivamente, nel corso del vertice dei capi di stato e di governo europei dell’8 e 9 dicembre, dovrebbe vedere la luce il nuovo patto di stabilità dell’Eurozona, fortemente voluto dai tedeschi e subìto dai francesi, che continueranno a fingere di essere battistrada mentre in realtà sono sempre più affannato gregario di Berlino. Non abbiamo dettagli della manovra italiana, oltre quelli che che da molti giorni rimbalzano sulla nostra stampa. Abbiamo tuttavia alcuni punti fermi. Proviamo ad indicarli, senza pretesa di esaustività.

Continua a leggere “Con Monti l’Italia farà i compiti a casa. Ma non dovremo essere gli unici”

Pubblicità