L’Italia è un debitore sgradito e qualcuno la deve aiutare

di Mario Seminerio – Linkiesta

Dopo il record toccato in mattinata a 491 punti base, lo spread è sceso a quota 477, però a questi ritmi il nostro debito potrebbe non essere più sostenibile. Serve subito trovare un’entità che si sostituisca al mercato nel rendere possibile l’assorbimento della carta italiana, oppure arriveremo al crack. Il fondo salva-stati europeo, l’Efsf, è visto dai mercati come entità a rischio di downgrade e a nulla servono gli inviti agli acquisti “patriottici” di titoli di debito italiano.

Continua a leggere “L’Italia è un debitore sgradito e qualcuno la deve aiutare”

Pubblicità