Ma SuperMario non basta

di Mario Seminerio – Il Tempo

La Banca centrale europea ha deciso ieri di tagliare il tasso chiave di politica monetaria di un quarto di punto percentuale, all’1,25 per cento. La decisione, pur se ovviamente collegiale, segna l’inizio dell’impronta di Mario Draghi alla guida dell’istituto di emissione nel momento più cupo della storia dell’Unione europea, divorata dalle proprie contraddizioni e da una costruzione comunitaria drammaticamente sghemba.

Continua a leggere “Ma SuperMario non basta”