Non passi il podestà straniero

Il Cav. sceglie un disastro fatto in casa

di Mario Seminerio – Libertiamo

La divulgazione della lettera inviata dalla Banca centrale europea al governo italiano lo scorso 5 agosto, al culmine dell’attacco speculativo contro il nostro paese da parte di mercati che hanno preso finalmente coscienza di quanto è vulnerabile un paese che ha lo stock di debito al 120 per cento di Pil e non cresce da un quindicennio (incastonato in una unione valutaria che proprio non vuol saperne di diventare unione politica, economica e fiscale), ha evidenziato contenuti largamente attesi. Altrettanto scontato il fatto che il nostro esecutivo avrebbe disatteso quelle indicazioni operative.

Continua a leggere “Non passi il podestà straniero”