Obama’s Jobs

di Mario Seminerio – Libertiamo

Barack Obama ha annunciato, davanti al Congresso, un nuovo pacchetto di stimoli fiscali mirati alla creazione di occupazione, l’American Jobs Act. Rispetto alle indiscrezioni della vigilia, il piano è del 50 per cento più ampio (circa 450 miliardi di dollari, il 3 per cento di Pil), e prevede una riduzione dei contributi in busta paga a carico di lavoratori e datori di lavoro (il cuneo fiscale). Per i lavoratori, che da quasi un anno stanno già beneficiando di un’aliquota ridotta dal 6,2 al 4,7 per cento sulle trattenute contributive, Obama vorrebbe un’ulteriore sconto al 3,1 per cento della busta paga. Uguale aliquota pagherebbero i datori di lavoro, con tetto di 5 milioni di dollari di monte salari.

Continua a leggere “Obama’s Jobs”

Pubblicità