Libia: una guerra senza strategia

di Andrea Gilli

Il disastro dell’operazione militare in Libia è evidente guardando un solo dato. L’operazione era partita per fermare l’uso arbitrario e indiscriminato della forza da parte di Gheddafi contro la sua popolazione. Due giorni fa, la NATO ha sferrato un attacco contro il quartier generale di Gheddafi. Un attacco che, se non è indiscriminato (50 vittime), di sicuro mostra l’arbitrarietà dell’uso della forza. Se non è legittimo bombardare la propria popolazione civile, bisogna quanto meno chiedersi quanto lo sia bombardare un capo di Stato che sta combattendo una guerra civile.

Continua a leggere “Libia: una guerra senza strategia”

Pubblicità