Politica interna e politica internazionale

4 pensieri su “Politica interna e politica internazionale”

  1. Andrea, non direi che ci possano esser dubbi: mi pare ovvio che sia necessario esaminare la politica internazionale senza prescindere dal contesto nel quale ci si trova.
    Le posizioni diverse che si possono leggere qui e là, però, non credo siano dovute (solo) ad incompetenza o ad una sorta di wishful thinking: come sempre ed ovunque – in questa “terra dei cachi” – si dice e si scrive ciò che è funzionale a supportare il proprio schieramento poltitico.
    Null’altro conta, e finiscano in gloria razionalità e coerenza.

    "Mi piace"

  2. Molto condivisibile, razionale e ragionevole. Anche ciò che è cinicamente necessario va fatto nell’interesse del paese., Ma c’è anche un modo diverso da un altro. Ma, per provare a capire, sarebbe esatto dire che l’atteggiamento italiano verso la Russia per questioni petrolifere ci allontana dall’Europa e crea difficoltà nelle relazioni con gli USA?

    "Mi piace"

  3. Tutti i Governi italiani devono affrontare il problema della dipendenza energetica, il problema è che solo sotto quelli di Berlusconi si arriva ad assistere a certe pagliacciate politiche. Forse gli altri governi riescono a fare tutti i loro accordi nell’ombra? non saperei, certo che è veramente imbarazzante e umiliante che il nostro Paese debba accettare queste scenette da bagagliano

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.