Sull’inutilità delle organizzazioni internazionali/2

di Andrea Gilli Ieri c’è stato un nuovo terremoto nel Pacifico. Questo ha causato uno Tsunami. Ovviamente l’early warning non è venuto da un’organizzazione internazionale preposta (o supposta) a questo compito. E’ arrivato da un ente nazionale. Avevamo già detto tutto un mese fa. Morale della storia: le organizzazioni internazionali sono burocrazie. Le burocrazie hanno …

Continua a leggere Sull’inutilità delle organizzazioni internazionali/2

Buon Compleanno Mao: 60 anni dopo, di sicuro la sua rivoluzione non ha perso

di Andrea Gilli

Domani, la rivoluzione comunista cinese compie sessant’anni. Al tempo del quarantesimo compleanno, il Muro di Berlino crollava, e a Tien-an-Men prendeva piede una drammatica repressione: era difficile allora vedere il comunismo maoista tra i vincenti della storia. Nel 1999, al cinquantesimo compleanno, eravamo nell’era di internet, della globalizzazione e del libero mercato. La Cina appariva a metà tra uno scherzo e un errore della storia.

Continua a leggere “Buon Compleanno Mao: 60 anni dopo, di sicuro la sua rivoluzione non ha perso”

Gli errori di Obama

di Andrea Gilli

Fin dall’inizio, la nostra opinione sulla politica estera americana dell’era Obama è stata positiva. Il nuovo presidente, a nostro parere, ha fatto molti dei passi necessari per ridare forza, credibilità e sicurezza agli Stati Uniti.

Ultimamente, però, si sono visti anche diversi errori. Nelle ultime settimane ne notiamo almeno due.

Continua a leggere “Gli errori di Obama”

Afghanistan: zero credibilità internazionale

di Andrea Gilli

La logica sottesa all’uso della forza militare è la seguente: un Paese, o un gruppo di Paesi, decide di ricorrere alle proprie forze armate per raggiungere degli obiettivi politici, per i quali però la sola mediazione politica non basta. Questa definizione implica due assunti fattuali. Il primo è che un Paese sia dunque disposto a subire un costo, anche importante, in termini di vite umane ed equipaggiamento. Il secondo è che questi obiettivi politici siano particolarmente importanti.

Continua a leggere “Afghanistan: zero credibilità internazionale”

Russia, Iran e USA: il dialogo difficile

di Andrea Gilli

Nelle ultime settimane, la questione nucleare iraniana ha visto alcuni sviluppi. Da una parte, l’Iran si è detto pronto al dialogo. Dall’altra, la Russia si è detta contraria a nuove sanzioni. Gli USA, ovviamente, sono a favore della prima ipotesi, ma contro la seconda. Ma non intendono neppure accettare qualunque compromesso con Teheran.

Continua a leggere “Russia, Iran e USA: il dialogo difficile”