La partecipazione italiana al programma JSF

4 pensieri su “La partecipazione italiana al programma JSF”

  1. “Saremo dunque più interoperabili con la NATO e i Paesi più filo-atlantici in Europa, ma meno con quelli che diverranno i nostri alleati più stretti”

    questo è un punto molto interessante. in due righe c’è scritto tutto.

    "Mi piace"

  2. L’F35 è un caccia bombardiere, il Typooh è un caccia da superiorità aerea.
    L’F35 è un caccia della 5 generazione, il Typooh è un caccia della 4.
    L’F35 è imbarcabile sulle portaerei, della nostra marina, il Typooh no.
    L’F35 prodotto su vasta scala dovrebbe costare intorno ai 100 mln euro, il Typooh lo pagheremmo intorno ai 160.
    L’F35 avrà due linee di produzione mondiali, Usa e Italia, il Typooh ha quattro linee di produzione, tutte in europa.
    L’F35 sarà obsoleto tra 30 anni, il Typooh è parzialmente già obsoleto, vedi radar a scansione meccanica.
    La francia e la germania non avranno l’F35 a causa di errori passati sulla programmazione militare, le loro industrie e i loro militari se lo sognano di notte!

    "Mi piace"

  3. Alcune cose giuste, altre no.

    1. L’F35 è un caccia bombardiere, il Typooh è un caccia da superiorità aerea.

    Vero, ma sul mercato i due competono. Altrimenti non si spiega per quale ragione la Lockheed Martin si impegni tanto a ricordare le, presunte, superiorità dell’F-35. Paesi come Giappone o Austria, tra gli altri, hanno a lungo discusso sull’opportunità di comprare l’uno o l’altro. Ciò detto, l’EFA ha maggiori capacità di fuoco. Senza contare che i punti di forza del JSF sono stati messi in dubbio in più situazioni (nell’articolo ci sono i link).

    2. L’F35 è un caccia della 5 generazione, il Typooh è un caccia della 4.

    Il Typhoon è 4.5. So, what? Il ragionamento che bisogna fare allora è opposto: l’EFA, tecnologicamente inferiore, riesce a competere con il JSF. Beh… non bisogna aggiungere altro. Tra parentesi, suggerisco questo forum:

    http://www.f-16.net/f-16_forum_viewtopic-t-5525-postdays-0-postorder-asc-sid-366e04131c1a44f38d590f8fe64f92be.html

    I piloti dell’areonautica sono abbastanza d’accordo. Un JSF non ha scampo contro un EFA. Difatti il rapporto è 2 JSF per 1 EFA.

    3. L’F35 è imbarcabile sulle portaerei, della nostra marina, il Typooh no.

    Vero. Mi si dica però anche quando abbiamo usato l’ultima volta le nostre portaeree.

    4. L’F35 prodotto su vasta scala dovrebbe costare intorno ai 100 mln euro, il Typooh lo pagheremmo intorno ai 160.

    FALSO!

    Prendo dal blog di James Hasik:

    In 1999, Eurofighter offered the Dutch government a price of €57.4 per aircraft
    In 2003, Eurofighter concluded a deal with the Austrian government for €62.9 million per aircraft.

    http://www.jameshasik.com/weblog/2009/03/what-eurofighter-and-lockheed-martins-sparring-says-about-fighter-aircraft-marketing.html

    5. L’F35 avrà due linee di produzione mondiali, Usa e Italia, il Typooh ha quattro linee di produzione, tutte in europa.

    So what? Più linee di produzione significa inefficienza. Ma è chiaro come il sole che il numero di linee di produzione viene dettato da scelte politiche non economiche. Quello citato è un dato. Cosa significa? Si sta dicendo che avere linee di produzione su più continenti è un vantaggio? Mah, l’affermazione mi pare discutibile.

    6. L’F35 sarà obsoleto tra 30 anni, il Typooh è parzialmente già obsoleto, vedi radar a scansione meccanica.

    Mah, anche quest’affermazione è tutta da verificare. In primo luogo, il Typhoon è entrato in produzione prima. In secondo luogo, i dubbi sull’F-35 sono molteplici.

    Prendo sempre dal post di Hasik:

    The Typhoon can supercruise, is more agile and has more firepower. True, on all points. The LIghtning II doesn’t apparently supercruise, and so far, few are rushing to call it highly maneuverable.

    7, La francia e la germania non avranno l’F35 a causa 7di errori passati sulla programmazione militare, le loro industrie e i loro militari se lo sognano di notte!

    Noi in compenso lo potremo mettere in un museo, perchè con lo stato del nostro bilancio, non ci potremo permettere di usarlo. Questa invece sì che è sana e saggia programmazione militare.

    Saluti, ag.

    "Mi piace"

  4. – perchè con lo stato del nostro bilancio, non ci potremo permettere di usarlo –
    Si purtroppo questo è il punto logico che risolve tutti gli altri. Queste acquisizioni sono pensate solo in un’ottica industriale non certo operativa, basti pensare che tali mezzi opereranno senza Awacs o AEW.
    Comunque l’Italia a messo a bilancio per il programma Typhon circa 18 Mld, avrà in cambio 96 aerei, contando i 22 della tranche 3° (RID), comprese ovviamente un buona fetta si sostegno logistico, i dati della Germania e dell’Austria non sono corretti perché forniti dall’autorità politica per dimostrare le bontà delle rispettive azioni di rimodulazione dei contratti.
    La bontà operativa della riduzione di rcs è facilmente visibile usando una cartina ed un compasso.
    Se un 1850 o un 40 vede un typhon a 100 km ed un F35 a 50, a fronte di dimezzamento del raggio di osservabilità si devono quadruplicare i radar.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.