Il piano italiano anti crisi

Sostegni alla liquidità più che stimoli espansivi

di Mario Seminerio – © LiberoMercato

Un numero crescente di governi sta ricorrendo alla politica fiscale per sostenere le proprie economie, a causa della ridotta efficacia delle politiche monetarie in un contesto di violenta e rapida riduzione della leva finanziaria. Ed è nell’ambito di questo scenario che la Commissione Europea, la scorsa settimana, ha annunciato alcune proposte di stimolo fiscale per l’Europa. E’ importante evidenziare che la Commissione non è un’autorità fiscale federale; né che l’attuale assetto della Ue prevede forme di effettivo federalismo fiscale. Dalla crisi nasce quindi un forte spunto di riflessione per compiere ulteriori passi in direzione dell’Unione politica, da cui deriverebbe una politica fiscale comune. In attesa che tale sogno (o incubo, per alcuni) si avveri, è utile altresì ricordare che la Commissione non dispone autonomamente delle risorse per stimolare la domanda, né ha il potere di costringere i governi nazionali a fare qualcosa che essi non intendono fare.

Continua a leggere “Il piano italiano anti crisi”

Pubblicità

La minaccia dell’Islam(?)/2

di Andrea Gilli

A pochi giorni dalla fine degli scontri di Mumbai, la retorica anti-islamica ha raggiunto picchi onestamente inimmaginabili. In un precedente articolo avevamo cercato di contrastarla, ma a quanto pare l’onda è cresciuta in maniera smisurata. Poiché ci è impossible contro-argomentare a tutti i miti spacciati in questi giorni per verità soverchianti, ci soffermiamo su un unico solo punto: la presunta aggressività storica dell’Islam.

Continua a leggere “La minaccia dell’Islam(?)/2”